La Popolazione

Bookmark and Share

La Bolivia conta una popolazione totale pari a circa 8.300.000 abitanti con una densità media di 8 abitanti per Km2. Circa il 62% della popolazione vive nelle aree urbane mentre solo il 38% occupa i territori rurali. La Bolivia è uno dei tre paesi dell'America Latina in cui c'è il segmento più grande di Amerindi (con il Guatemala ed il Perù). La distribuzione etnica è stimata del 30% di Quechua, 25% di Aymara, 30% di Mestizo (misto di europei ed amerindi), 5% di Guarnì e Chiquitano, ed il restante europeo (tedeschi, italiani, baschi, croati).  E’ anche presente una piccola comunità di Afro-Boliviani (circa 20.000 unità) discendenti degli schiavi africani portati qui per lavorare nelle miniere di Potosì e nell'altopiano, che attualmente risiedono nelle regioni Yungas e nel dipartimento di La Paz.
Il 95% della popolazione è di religione cattolica, nonostante vi sia libertà di culto.
Un fenomeno sociale boliviano, unico nei paesi andini, è l’alta percentuale di lavoro femminile (oltre 60%). In più, un bambino su 5 lavora per contribuire al sostentamento della sua famiglia e più della metà non riceve la necessaria istruzione.
Circa due terzi della popolazione vive in capanne di terracotta e i servizi igienici sono scarsi. Le differenze di collocazione geografica si riflettono duramente nelle condizioni di vita, di cultura e di assistenza sanitaria, che vedono fortemente sfavoriti gli abitanti delle zone rurali, rispetto ai cittadini, e gli indigeni amazzonici rispetto a tutti gli altri.
Il tasso di crescita demografico degli ultimi anni si attesta intorno al 2,4% annuo. La mortalità delle partorienti è la più alta al mondo, arrivando a circa 800 morti per 100.000 nascite nelle aree rurali dell’altopiano. L’aspettativa media di vita nazionale era nel 1999 di 62 anni per le donne e 60 anni per gli uomini.